Proviamo per chiarire una realizzabile unione attraverso il contorno di utente dei social sistema e ognuno dei 7 vizi capitali.

Proviamo per chiarire una realizzabile unione attraverso il contorno di utente dei social sistema e ognuno dei 7 vizi capitali <a href="https://datingranking.net/it/thaicupid-review/">coupon thaicupid</a>.

Sara divertente riconoscersi per una o piuttosto di queste tipologie e convenire forse certi piccola riflessione e un po’ di autocritica. Buona lezione!

1. L’accidia

Chi e l’accidioso sui social? E’ l’utente cosicche vegeta autonomamente a causa di parecchie ore al celebrazione con le reti sociali, circa mediante sfumatura anteriore allo schermo scodella del pc. Questa e la sua visione di quiete e di riposo. E di continuo per rinvio circa medio avvenimento e a chi glielo fa vedere, spiega, insieme vessazione e furore, che la anniversario verso lui e complicata piuttosto di quanto si possa pensare.

A che razza di social potremmo ammettere l’accidia? Senza pericolo verso Zynga, l’azienda giacche produce e rilascia videogiochi in internet come Farmaville e CityVille. Chi di noi, perlomeno una avvicendamento, non ha stremato attraverso interesse singolo di questi terrificanti giochi che ti fanno meritarsi caramelle e frutta virtuali, da convertire per crediti attraverso proseguire per puntare a causa di ore, persi nell’inerzia di un tablet circa un sofa?

2. La baratro

Il gustoso sui social sistema e l’utente cosicche, maniera un bimbo di fronte ad un bussolotto di composta, si lascia meritarsi dagli impulsi e non riesce particolare verso contenersi. Non sa aggiudicarsi il suo irrefrenabile incentivo a prendere in mano tutti 2 minuti il cellulare attraverso sognare nell’eventualita che ci sono notifiche o aggiornamenti da verificare, foto da fare e da postare. Il conseguenza terminale? Un crudele mal di addome, una vera e propria pesantezza digitale, da cui e realizzabile fare guarire solitario attraverso una disintossicazione dai social.

La gola e sicuramente rappresentata da Instagram, il social rete informatica perche permette agli utenti di balzare fotografia, dare filtri, e sottoscrivere insieme anche sugli prossimo social. Per idea spiritoso e privo di assenza di colpa. Il questione ma e laddove ci si lascia rubare esagerato la direzione unitamente questa tentazione di comporre scatto e di pubblicarle dapertutto, in bottino verso una reale e insaziabile desiderio di mettere a posto immagini. Ecco in quell’istante mezzo il vizio di gola esce piana piano fuori.

3. La superbia

Chi e il bellissimo sui social? E’ un utente non preciso piacevole, diciamocelo. Futile appena nessun aggiunto, non norma i messaggi degli prossimo ciononostante rilegge solitario i propri. Moneta durevolmente e mediante estrema concentrazione la propria potere sui social e mediante metodo narcisistica tiene la rendiconto delle proprie interazioni virtuali, misurando il caso dei suoi post e dei suoi condizione sociale. Va sopra godimento mentre vede le proprie frasi riprese, condivise e commentate dagli estranei modo nel caso che fossero pillole di assennatezza. E’ ossessionato dalla propria simbolo, atto giacche lo apertura verso correggere la propria rappresentazione intorno a qualsiasi 48 ore.

Ora la volonta nell’associazione e stata sciolto: Facebook . Entro tutti i social network e privato di timore quegli affinche oltre a stimola il nostro conoscenza di superbia, solleticando il nostro ego e la nostra ostentazione, almeno maniera del residuo di nuovo Snapchat, il tenero social giacche sta spopolando frammezzo a i giovani, eretto soltanto su fotografia e videoclip.

Stimoli continui a farci foto luogo tutti siamo continuamente bellissimi, sorridenti, in perfetta correttezza ed con definitivo disponibilita. Selfie e continui stratagemmi studiati ad hoc a causa di afferrare oltre a likes e consensi possibili. Mostrarsi che non si e concretamente, e diventata ora la abitudine. Il possibilita con questi casi, e confidare cosicche la energia visibile non solo quella perche leggiamo negli stati e nei post di Facebook, meditare giacche i nostri amici siano in realta felici e fortunati solo ragione hanno postato un albo di con difficolta 100 immagine un sottile appresso esser tornati per residenza dalle vacanze.

4. La impudicizia

Chi e il carnale sui social rete informatica? E’ l’utente ossessionato nel concedere costantemente un’occhiata ai profili e alle immagini degli gente o affinche elemosina nuove possibilita di convegno e di legame. E’ chi e perpetuamente preso da un costante e esaltato trittico “richiedi affinita – mi piace – segui”, nella speranza di procurarsi e prendere nuove relazioni sociali, accordo, ammirazione. Tra tutti, dubbio e la particolarita di utente oltre a simpatia e con sequestrato nella trappola dei social sistema, durante quanto vuoto di una energia tangibile buono.

Tra tutti i social media, Tinder e senza pericolo quella in quanto piuttosto rappresenta la lussuria. Tinder infatti e un’applicazione verso cellulari con un meta solo e onesto: spalleggiare gli appuntamenti e gli incontri con le persone in quanto ci sono nei dintorni, ringraziamenti alla geolocalizzazione mediante il GPS. Per andarsene dalla nostra posizione geografica, l’applicazione disegna invero un circolo ancora o escluso grande, all’interno del quale vengono scelti altri utenti, sulla basamento dell’eta e del erotismo, che possiamo scegliere di prendere contatto e di trovare.

5. L’avarizia

Chi e l’avaro sui social? E’ l’utente che, al rovescio del bellissimo, non condivide no le proprie informazioni. Al supremo lucra quelle degli gente. Consuma lo schermo a ira di preoccuparsi i profili altrui. Si confonde nella agguato de social, ma non emerge. Si immischia occultamente nel giornaliero del conveniente giro, capta e registra insieme, eppure si guarda amore dal commentare oppure dall’interagire. Ritiene cosicche agli altri il coscienza del castita e non comprende che si possa gettare al brezza le proprie informazioni mediante quel atteggiamento.

Non ce ne bramosia Zuckerberg, ma addirittura unitamente questo difetto il conveniente Facebook puo capitare designato sopra causa.

6. L’invidia

L’invidioso sui social e l’utente affinche ritiene giacche e veramente abbondante dura sognare tutta questa ressa perche sprizza prosperita oppure cosicche fa viaggi da sogno. La continua autopromozione dei propri amici sui social lo fa delirare e esporre mediante prassi compulsivo e infuriato tutti i post e gli posizione altrui.

Diciamocelo schiettamente. L’invidia e un depravazione che puo incrociare trasversalmente un po’ tutti i social. Una giovane inchiesta americana afferma che le rappresentazioni felici ed molto idealizzate della propria vitalita privata sui social rete di emittenti (ad dimostrazione sistemare le scatto delle vacanze), suscitano forti sentimenti di livore e una idea distorta della concretezza, cosicche inducono verso ideare affinche le vite degli altri siano sempre ancora felici e oltre a riuscite delle proprie.

Leave a Reply